HOME BIOGRAFIA CARRIERA GALLERY NEWS PROGETTI
Il quinquennio alla Juventus

Quando sembra probabile la permanenza nella panchina azzurra arriva una chiamata dal nord, la Juventus ha offerto la sua panchina al Mister. La sfida è di quelle che capitano una volta nella vita, prendere o lasciare… e così inizia uno dei periodi più prolifici di successi per il Mister e per la compagine bianconera.

Nel 1994-95, alla prima stagione in bianconero, il Mister va in fondo a tutte le competizioni vincendo il Campionato di Serie A, la Coppa Italia e perdendo in finale la Coppa Uefa contro il Parma.

L’anno successivo la Juventus di Lippi vince subito la Supercoppa Italiana ai danni del Parma ma non riesce a ripetersi in campionato, ma poco conta perché il Mister conduce i suoi ad un trionfo storico e quanto mai inaspettato.

Dopo una cavalcata trionfale la squadra torinese vince la seconda Coppa dei Campioni (Champions League) della sua storia battendo in finale l’Ajax il 22 Maggio 1996 a Roma.

Nella stagione 1996-97 la squadra viene completamente rivoluzionata a livello di organico, ma la mentalità del Mister ormai è entrata nel DNA dello spogliatoio e in pochi mesi la Juventus macina successi in ogni competizione. Vince la Coppa Intercontinentale, la Supercoppa Europea ed a fine stagione mette in bacheca il 24esimo scudetto della sua storia; manca solo la ciliegina sulla torta, infatti per poco non viene bissato il successo in Champions League, la squadra infatti perde la finale di Monaco a favore del Borussia Dortmund.

L’anno successivo è ancora vincente, infatti dopo una serrata battaglia contro l’Inter di Gigi Simoni il Mister può arricchire la sua sala trofei di un altro titolo italiano (a cui va ad aggiungersi la Supercoppa vinta in Agosto ai danni del Vicenza). Sfuma ancora una volta il bis europeo, infatti la squadra juventina perde in finale contro il Real Madrid la Champions 1997-1998.

La stagione 1998-1999 sembra partire ancora una volta alla grande ma poi una serie di infortuni fanno vacillare la squadra che non regge il ritmo in testa alla classifica e scivola di diverse posizioni. Nel febbraio 1999, a seguito di una sconfitta interna contro il Parma, il Mister decide di dimettersi dall’incarico.

Si conclude così il primo brillante capitolo juventino.