HOME BIOGRAFIA CARRIERA GALLERY NEWS FONDAZIONE
Con il passare degli anni… lavorando… naturalmente si sbaglia anche e sbagliando si cresce, si matura, si migliora.
Il mondo del calcio è come tutte le categorie della società:
ci sono i buoni e i cattivi.
Oggi viviamo nell'era della specializzazione e anche in una squadra di calcio è necessario che in ogni settore ci sia una persona di grande competenza..
L’allenatore a seconda del tipo di squadra che ti viene affidata è più istruttore o più gestore di risorse umane, oltre a fare l’istruttore è chiaro che nelle grande squadre è importante anche la gestione delle risorse umane. Aver giocato in grandi squadre certamente aiuta perché si conosce la loro psicologia, come ci si comporta quando si vince come quando si perde.
Sono tanti anni che sono nel mondo del calcio e spesso ho ricevuto offerte di fare politica ma ho sempre pensato che non sia giusto mescolare le due professioni.
I giocatori che vanno in Nazionale sono generalmente molto intelligenti, sono persone che hanno capito il modo migliore per far vedere al mondo quanto sono bravi, cioè mettendo a disposizione della squadra tutte le loro qualità
I calciatori non vogliono un padre di famiglia o un fratello maggiore come allenatore ma voglio una guida forte e sicura che sia in grado di portargli a raggiungere gli obiettivi importanti di squadra.
L'Avvocato Agnelli è stato un vero e proprio imperatore.
Con lui avevo un ottimo rapporto.
Aveva una certa simpatia per me.
Parlavo con lui di tutto, di calcio, di barche, di donne, era una persona di una grandissima simpatia Le prime volte che mi arrabbiavo con i giocatori, lui mi diceva sempre: "Non prendertela con i lavoratori che vanno sempre rispettati e difesi".